Frammenti di programma

IL CENTRO NAZIONALE DI PIEDILUCO

Ritengo che la Federazione Italiana Canottaggio debba mantenere, sviluppare e potenziare tutte dotazione e gli asset che la contraddistinguono.frammenti

Va quindi potenziato il Centro Nazionale di Piediluco, attraverso un’intensa attività di collaborazione con le autorità locali con l’intento anche di dare al Centro una propria autonomia ricettiva sia per usi diretti del Centro Federale, sia potendo accogliere attività di preparazione di altri soggetti,  societari nazionali piuttosto che di altri soggetti interessati.

Un Centro che sappia dare un servizio completo di accoglienza e di analisi valutative.

UNA FEDERAZIONE PER LE SOCIETA’

Maggiore coinvolgimento alla formazione delle selezioni nazionali Junior e Under 23, aiuto all’acquisto di imbarcazioni e attrezzatura tramite il sistema delle aste federali già sperimentato in passato, convenzioni per acquisto attrezzatura e progetti di sostegno in base a specifiche attività di promozione, studio di un sistema di compartecipazione di premi alle società e agli allenatori in caso di migrazione di atleti, stabilendo criteri precisi e generali; programmazione della stagione remiera indipendente e non subordinata all’attività di alto livello ma strutturata in modo da supportare l’attività delle società, favorire il prolungamento della stagione remiera per le categorie Ragazzi e Junior realizzando i diversi campionati nazionali nei periodi più adeguati alle diverse categorie al fine di favorire la massima presenza di atleti.

Queste sono alcune attività che potranno essere atte a favore delle Società, cellula base e fondamentale del canottaggio italiano.